collina, comune di Montespertoli, località Anselmo. Toscana.
Un Blog assolutamente personale, senza genere e modo.

giovedì 5 febbraio 2009

La nausea e la rabbia. Nesun Obama per noi.


Non ho voglia di scrivere in questo periodo. Le cose che mi passano per la testa me le tengo volentieri per me. Credo sia naturale. Fare un blog non è un mestiere. Non per me, almeno. Ma stamani, la rabbia è troppa. Monta da giorni. Pochissime parole, allora, per esprimere la nausea che provo di fronte al montare di una disguastosa canea che non posso che chiamare clericale. In uno stato che somiglia sempre di più ad un regime confessionale. Liberticida. Cieco. Preconciliare. Komeinista. La vicenda di Eluana è solo la punta dell'iceberg. Ruini che chiama Letta. Berlusconi che prepara un decreto. Questo provoca la mia nausea. La rabbia, invece, è tutta dedicata ai silenzi della "cosiddetta" sinistra. Ai silenzi del Partito Democratico sempre più condizionato dai democristiani. Alla totale assenza di una risposta della società civile. Mi domando quando e quanto starnazzeranno le "donne" di sinistra quando lo strapotere del vaticano arriverà alla 184 e quanto quando si ridiscuterà di sacralità del matrimonio. La rabbia per il silenzio dei Blog. Tutti pronti ad insorgere per una legge che controlli internet. Tutti in silenzio, non li riguarda, per le leggi che vogliono controllare il diritto di ognuno di scegliersi la vita da fare e la morte da non subire. La potenza della rete al servizio di qualche micro diritto, marginale come l'economia di internet in Italia, ma del tutto incapace di alzare anche solo un vagito quando il potere muove sul serio le proprie pedine. Nessun Obama per noi, non ce lo meritiamo.

2 commenti:

Il cuoco ha detto...

Be la sinistra tace? e dov'è la sinistra? Il grande Berlinguer sta butando all'aria il paradiso per tornare , ma figuriamoci se lo lasciano venire giu a prendere a calci in culo veltroni e dalema ( li scrivo apposta in minuscolo come si meritano solo degli omuncoli) . La povera Iotti che sta vomitando sulle donne della nostra sinistra di oggi che non è altro che un appendice del governo, un appendice che non è neppure in grado di infiammarsi per fargli venire almeno un piccolo mal di pancia ai Berluscoi vari della nostra piccola Italia .. Mi viene solo in mente una barzelletta di una donna con tre figli 2 maschi e una femmina alla che rispondendo ad una vicina che gli domandabva cosa facessero i suoi figli disse §: Walter dorme - silvio puppa e l'Italia Piange.....
Ciao

Arturo ha detto...

Questa storia è un pretesto per rompere definitivamente ogni ipotesi di discussione con l'opposizione. Berlu vuole mani libere per completare quanto Gelli gli ordinò.