collina, comune di Montespertoli, località Anselmo. Toscana.
Un Blog assolutamente personale, senza genere e modo.

domenica 12 luglio 2009

Gli struzzi e Marino

Copio pedissequamente una replica di Nikka sulla questione del segretario stupratore. La condivido pienamente e non vedo come meglio si potrebbe dire. Si parla di rispetto. Di trasparenza. Di rifiuto di ogni doppia morale. Brava Nikka. Vai avanti Ignazio, parole chiare e controcorrente, quando serve. Senza curarti dei richiami da clan.

NIKKA
Io sono assolutamente d'accordo con Marino .. una persona che già in passato era stato coinvolto in reati di violenza sessuale non può essere coordinatore di un circolo .. chi non sa scegliere i propri collaboratori è meglio che stia a casa a guardare la tv.
Un autogol???? Ma che discorso senza senso ....
Allora con questa logica è giusto che la chiesa non allontani e denunci i pedofili che sono al loro interno ... tanto per dirne una ...
Di esempi ce ne sono molti ... ma credo che questo valga per tutti .
E gli struzzi mi piacciono solo nei documentari

5 commenti:

presenteduepuntozero ha detto...

Sono d'accordo sulla sostanza, anche se occorre riconoscere che il caso dello stupratore è stato scelto male, soprattutto perché all'epoca non fu condannato, perché giudicato "incapace di intendere e volere".

La violenza, in sostanza, non risultava, né risultava la motivazione della mancata condanna.

In questo senso, su un sacco di personaggi loschi attivi nel PD si sa molto di più (a partire dai casi esemplari dei condannati definitivi che siedono in Parlamento).

Ora chi si dichiara mortalmente offeso per la questione dello stupro dovrebbe dichiararsi altrettanto mortalmente offeso di avere nel partito tutti quei bei personaggini che finora ci restano perché portano voti.

Bonsarto, ha detto...

@presente2.0: ed io sono perfettamente d'accordo con te. Il caso di per se è minimo. Vale se è l'occasione di fare chiarezza sulle doppie morali anche a sinistra. Per dire come la penso fino in fondo io non ammetto che, anche se non c'è nulla di illegale, un assessore del PD, Cioni a Firenze, parlando con il futuro sindaco di Firenze, Renzi e con il Bassilichi, datore di lavoro di una tizia dica: "quella vota per Pistelli, devi licenziarmela, la deve pagare." E gli altri taccino o confermano.
Per me questo è più che sufficiente. igurarsi inquisiti, condannati e bassolini varo

Nikka ha detto...

Grazie Bonsarto per la citazione ma temo che io e te siamo la "cosìdetta" minoranza all'interno del partito di minoranza ,,,,,
Tradotto contiano proprio poco ma mi piace l'idea di lottare per qualcosa di buono :-)

Nikkina

Saverio Fulci ha detto...

Posso entrare anche io nella minoranza?

Bonsarto, ha detto...

Vai Saverio. Siamo tutti una minoranza.